Diritto

Raccolta dei miei articoli scritti per te
09
Marzo 2016

CHE COS’E’ IL DIRITTO? E LA GIUSTIZIA?

Tranquillo non è una lezione universitaria, ma il desiderio di condividere con Te la mia visione del mio mondo, quello del diritto, con semplicità e coraggio.

Infatti, da quello che ho incontrato e letto fino ad ora, tutti fanno a gara a scrivere in modo sempre più complicato concetti base che dovrebbero essere alla portata di tutti, ma soprattutto tutti dovrebbero poter condividere profondamente nella mente e nel cuore, nei loro pensieri e nei loro desideri, ciò che ci accomuna.

Certo, se nessuno ne parla in modo semplice ed appassionato, mi sono detta, in che modo potrebbero i cittadini accedere ai contenuti complessi e difficili che si sono sviluppati nel corso dei millenni fino ad oggi?

In tutta la Storia del Pianeta, il diritto si è declinato in migliaia di ordinamenti per ciascuno Stato, Confederazione, Unione, Nazione ecc…, pur nascendo dalla base comune dei bisogni di tutte le persone, che si sono sviluppati in forza dei valori sostenuti da religioni, da filosofie, da percezioni della società che ha via via chiesto tutele sempre più profonde, sempre più raffinate, sempre più estese.

Anche i bambini sviluppano il senso dell’ingiustizia intorno ai 20 mesi…….

Quando ci sentiamo calpestati, arrabbiati, umiliati, offesi, incompresi, raggirati……..il nostro primo commento è: “Non è giusto! Io ho il diritto di ……….”.

Quindi, ognuno di noi ha la certezza di avere una sfera di diritti inviolabili che può far valere e di cui può ottenere Giustizia su chi cerca di limitarli, di calpestarli, di raggirarli, ecc….

Ecco qui una prima nozione di diritto (privato) ed una prima idea di Giustizia o tutela (privata).

Ma il diritto è anche tutto ciò che attiene alla persona ed al suo valore …. I diritti inviolabili della persona sono quella sfera di facoltà che attengono alla persona per il solo fatto di essere tale, dall’embrione alla morte, ……..anche per quanto attiene alle disposizione per il periodo successivo alla morte stessa!

Cominciamo a capire che il mondo del diritto, perciò, si ingrandisce sempre di più……e si espande intorno a TE ed a tutti noi con grande voracità, perché ognuno di noi (la Società e lo Stato come forma giuridica di riferimento, poi Unione poi Comunità Internazionale…) allarga le aree su cui VUOLE CHE CI SIA TUTELA DEI DIRITTI.

Infatti, per ottenere riconoscimento di un diritto e tutela del medesimo, prima di tutto occorre una COMMUNITY di riferimento che si dia delle regole (LE NORME, LE LEGGI, I TRATTATI, LE COSTITUZIONI, ecc….) di riferimento e che LE CONDIVIDA, LE METTA IN PRATICA, LE RISPETTI (individui, famiglia, scuola, lavoro, ecc…) e che delighi a qualcuno, in caso non vengano rispettate da tutti, di FARLE RISPETTARE ( LO STATO, IL SISTEMA GIUSTIZIA, IL SISTEMA DI POLIZIA, GLI OPERATORI DEL DIRITTO, MAGISTRATI, AVVOCATI, ecc….) ed OTTENERE COME SANZIONE, o una punizione (PENA, MULTA, RESTRIZIONE DELLA LIBERTA’ PERSONALE, ecc…) o una reintegra (RIPRISTINO DELLO STATUS QUO ANTE) o una compensazione sostitutiva quando ciò non è possibile (RISARCIMENTO IN DENARO DEL DANNO SUBITO)…

Perciò il mondo del diritto è estremamente ARTICOLATO ed UTILE, per creare EQUILIBRIO, RISPETTO, SICUREZZA…. Per rendere disponibile per TE e per tutti noi uno schema di CIO’ CHE SI PUO’ FARE e di CIO’ CHE NON SI PUO’ FARE ed anche CIO’ CHE SI DEVE FARE e CIO’ CHE NON SI DEVE FARE….

Eh! Sì. Il DIRITTO CI PONE DEI LIMITI E DEGLI OBBLIGHI…. Ma ci attribuisce anche dei POTERI e delle FACOLTA’ che ci potrebbero far assomigliare a supereroi……

Insomma, per come lo devo io, il mondo del diritto non è quella massa disarticolata di leggi e leggine, modificate mille volte, con tanti escamotages per tornare alla norma abrogata ed infischiarsene delle modifiche…..

Per come lo vedo io il DIRITTO E’ UNA RESPONSABILITA’, E’ UNA SCELTA CONSAPEVOLE DI VOLERE IL PROPRIO BENE E QUELLO DEGLI ALTRI, a partire dai nostri affetti, fino a tutta la società, la nazione, il Pianeta.

Il DIRITTO E’ CRESCITA CONSAPEVOLE E VOLONTARIA, BASATA SUL RISPETTO DI NORME CONDIVISE DALLA COMMUNITY.

Giulia Gasparini

Diritti riservati 2016

Contrassegnati con: ,
Diviso
Nessun Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.