Diritto

Raccolta dei miei articoli scritti per te
29
Marzo 2016

IL DIRITTO DI ESSERE LIBERI O LIBERI DI AVERE DIRITTI?

Sono GIULIA GASPARINI e sono AVVOCATO e MAMMA di due splendidi bambini. 

Probabilmente avrai già letto qualcosa che ho condiviso sul mio blog e forse saprai che credo profondamente nella condivisione delle idee per la crescita personale e professionale, per la FORMAZIONE DEL FUTURO CHE DESIDERIAMO, UN FUTURO POSITIVO, PROSPERO E PROLIFICO. Ciò non può accadere se non ci impegniamo profondamente ora per creare le fondamenta del meraviglioso futuro che desideriamo, in modo che sia solido, reale e duraturo e possibilmente per tutti coloro che desiderino farne parte!

LA LIBERTA’ E’ LA BASE DI UN FUTURO POSSIBILE E CONSAPEVOLE

Non può esserci futuro se non c’è LIBERTA’.

La LIBERTA’ DOVREBBE SOVRINTENDERE AD OGNI AMBITO DELLA NOSTRA ESISTENZA.

Abbiamo il diritto di venire al mondo, il diritto di ricevere un’alimentazione adeguata, di crescere, il diritto di essere accuditi, educati, mantenuti fino a che non saremo in grado di farlo da soli.

Abbiamo il diritto di avere una FAMIGLIA, una CASA, di ricevere CURE MEDICHE, di frequentare ISTITUTI SCOLASTICI e ricevere una FORMAZIONE CULTURALE e PROFESSIONALE, di fare SPORT, di godere di TRASPORTI, di VIAGGIARE, di andare in VACANZA, di frequentare ISTITUTI UNIVERSITARI di istruzione superiore, di avere un LAVORO, di avere degli AMICI, di avere RELAZIONI sentimentali, di SPOSARCI, di AVERE FIGLI, di ricevere TUTELA GIURIDICA, di avere una SEPOLTURA, ecc….

Tutti questi diritti e molti altri sono basati sul concetto di LIBERTA’ PERSONALE, nel senso di non essere sottoposti a carcerazione o limitazione di movimento di qualsiasi tipo, e sul concetto di LIBERTA’ DI SCELTA, nel senso che l’ordinamento deve garantire la possibilità di fare o non fare certe scelte, SENZA IMPOSIZIONI, COSTRUZIONI O LIMITAZIONI, anche sotto forma di ECCESSIVI ONERI ECONOMICI O PERSONALI. A volte sono proclamate libertà, ma poi nella pratica vediamo che non sono rispettate, non esistono, perché non esistono le condizioni di fatto che stanno alla base e perciò restano meri proclami.

Ad esempio: se le cure mediche fossero costosissime non sarebbe garantito il diritto alla salute, lo stesso dicasi per l’istruzione, la cultura, i trasporti. Se il prezzo personale da pagare per avere un lavoro fosse perdere la salute o la famiglia, non verrebbe garantito il diritto al lavoro, il diritto alla casa, il diritto a tutto ciò che richiede reddito per poter essere messo in pratica…..

Per come la vedo io, la libertà è connaturata alla natura umana. Parto dalla natura e dalla filosofia, ma penso anche alla politica, alle relazioni, al pensiero, ecc…. La libertà ci pervade quando ne godiamo, la desideriamo quando siamo costretti in situazioni che riteniamo ingiuste.

Già riconoscere che ci sia uno stato di giustizia ed uno di ingiustizia è correlato al concetto ed al sentimento di libertà. Se c’è libertà, che è un valore universalmente riconosciuto come fondamentale per l’umanità, ci troviamo in una situazione o in uno Stato di Giustizia o di Diritto, altrimenti, ci troviamo nella costrizione, nella privazione, nella limitazione, nella Dittatura ecc….. ovvero tutto ciò che sta fuori rispetto ai DIRITTI.

Finchè la percezione dei fatti corrisponde ai fatti medesimi della realtà senza alcuna deformazione e/o interpretazione ed è possibile per chiunque fare rientrare nell’una o nell’altra categoria una determinata situazione, tutto bene. E’ facile se ci sono fatti eclatanti di violazione del diritto di libertà o dei singoli diritti ritenere che ci troviamo in una situazione illegittima. Più difficile diventa capire se ci si trova davanti ad una violazione, se i fatti sono subdoli, sono manipolati, sono ambigui, ovvero se le persone coinvolte sono a loro volta state manipolate.

Infatti, una cosa è la LIBERTA’ COME CONCETTO O COME SENTIMENTO, altra cosa invece è la PERCEZIONE di LIBERTA’ o di COSTRIZIONE.

Ciò sia per quanto riguarda gli Stati, ma anche per le libertà dei singoli cittadini e mi riferisco con ciò a tutte le categorie di persone fisiche e giuridiche che possano essere vittima per costrizione o per manipolazione, raggiro, plagio, violenza privata, violenza domestica, violenza psicologica, ecc…

Tutti abbiamo, infatti, anche diritto a godere di tutela per la nostra SFERA PERSONALE, in riferimento agli AFFETTI (RELAZIONI, AMICIZIE, ANIMALI), RELIGIONE, POLITICA, PREFERENZA SESSUALE, ma anche all’IMMAGINE, alla REPUTAZIONE, al NOME, alla PRIVACY, ecc…

Anche questa sfera di diritti è sottoposta alla libertà e qualsiasi Stato di Diritto, se vuole dirsi tale, deve garantirne la protezione, in quanto spetta ad ognuno il diritto di ottenerne protezione per solo fatto di esistere, pur entrando nella facoltà di ciascuno condividere con altri, e di poter scegliere chi e con quali modalità spazio-temporali, anche quanto rientra nella propria sfera personale.

Quando le norme sono ambigue o i fatti non sono chiari o le percezioni personali non collimano con i fatti, chi deve fare la valutazione?

COSA FARE E A CHI RIVOLGERSI?

Per fortuna, oggi esiste il web che dà la possibilità a tutti di accedere ad un gran numero di informazioni in tempo reale a costi bassissimi, evitando lunghi periodi di ricerca, di analisi, di reperimento delle norme, con costi elevatissimi.

Tuttavia, nel reperimento delle informazioni, occorre sempre usare il giusto filtro, dal momento che spesso si legge di casi standard, di ipotesi di scuola, di casi occorsi ad altri….

Sul mio blog le informazioni sono finalizzate a darTi degli strumenti per comprendere il mondo del diritto che Ti circonda, senza per questo voler essere esaustive…sono spunti di riflessione e di approfondimento che Ti invito sin da ora a compiere secondo le Tue esigenze specifiche, perché ogni persona è speciale ed ogni caso è diverso dagli altri…..

Anche se troverai sul web informazioni, più o meno attinenti alla Tua problematica e che Ti aiuteranno a cercare una soluzione, per TROVARE LA TUA SOLUZIONE, Ti consiglio sempre di rivolgerTi ad un giurista di professione, un avvocato, che analizzerà il TUO CASO SPECIFICO e TI GUIDERA’ ALLA TUA SOLUZIONE, quella che TU, SU SUO CONSIGLIO, RITERRAI LA PIU’ GIUSTA PER TE IN QUEL MOMENTO!

Buona lettura!

Giulia Gasparini

Diritti riservati 2016

Contrassegnati con:
Diviso
Nessun Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.